COVID-19: consultazione di Archivi/Biblioteche/Catalogo/Depositi archeologici/Laboratorio di restauro

La Biblioteca della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio delle Marche costituisce una raccolta specializzata in archeologia, architettura e storia dell’arte, particolarmente attenta al contesto topografico marchigiano.
Frutto del recente accorpamento che ha interessato le biblioteche della Soprintendenza Archeologia e della Soprintendenza Belle arti e paesaggio delle Marche, conclusosi nel maggio 2018, la biblioteca si offre oggi come luogo e strumento di ricerca non solo per il personale tecnico e scientifico in forza all’Istituto, ma anche come attivo punto di riferimento e centro di documentazione per giovani studiosi, ricercatori e docenti universitari, archeologi liberi professionisti e più in generale per tutti coloro che vogliano approfondire le tematiche inerenti il patrimonio culturale.
I continuativi scambi con Università ed Istituti di cultura italiani ed esteri garantiscono un costante incremento della collezione bibliografica, attualmente costituita da oltre 36.000 pubblicazioni tra monografie e seriali, disposte in gran parte a scaffale aperto e distinte in sezioni tematiche, tra cui la sezione “Tesi” che raccoglie i lavori inediti di giovani ricercatori. Partecipano al patrimonio bibliografico anche numerose opere del XVI (censite nel progetto ministeriale EDIT 16), del XVII e del XVIII secolo, oggi confluite nel fondo “Antichi” della Biblioteca.
Ulteriori fondi speciali sono quelli derivanti da lasciti e donazioni: la Biblioteca accoglie infatti con favore le collezioni bibliografiche di privati, quando inerenti la storia dell’arte, l’archeologia e l’architettura marchigiana.
La Biblioteca aderisce al Servizio Bibliotecario Nazionale e dispone di un catalogo on line (http://biblioteche.provincia.ancona.it/SebinaOpac/Opac); i documenti al momento consultabili sono quelli pervenuti a decorrere dal 2009, anno di adesione al Polo SBN della Provincia di Ancona, ma si stanno attivando delle procedure per il recupero della dotazione pregressa, fruibile attraverso i cataloghi cartacei per autori e per soggetti disponibili in sede.
È inoltre a disposizione degli utenti un catalogo speciale per “toponimi marchigiani” in cui figurano indicizzati, in base al comune di riferimento, monografie e articoli di spoglio inerenti indagini archeologiche, complessi architettonici e collezioni d’arte di pertinenza regionale, che costituisce un agevole e utile strumento di ricerca nello studio del territorio.
orario di apertura
apertura e consultazione previo appuntamento: sar-mar.biblioteca@beniculturali.it;
Direttore
Soprintendente – dott.ssa Marta Mazza
Responsabile
Marusca Pasqualini
Assistente tecnico
Tel.: 071 50298296
E-mail marusca.pasqualini@beniculturali.it